ALLEGRINI SOSTIENE GUGGENHEIM INTRAPRESÆ

NEL MONDO
allegrini a prowein <br/> con i partner di iswa
13 marzo 2019

allegrini a prowein
con i partner di iswa

Le aziende di ISWA (Italian Signature Wines Academy) tornano per il quinto anno consecutivo assieme a ProWein, manifestazione riservata agli operatori del mercato mondiale del vino e dei liquori, in programma a Düsseldorf dal 17 al 19 marzo. Allegrini, Caprai, Feudi di San Gregorio, Fontanafredda, Frescobaldi, Masciarelli, Planeta e Villa Sandi - questi gli otto top brand del vino italiano che compongono ISWA - saranno presenti alla fiera tedesca in un unico, ampio stand (Hall 16, Stand H26), spazio condiviso dove si incontreranno produttori, buyer e clienti.
“ProWein si conferma essere la più importante piattaforma d’affari al mondo nel campo internazionale del vino e degli alcolici – spiega la presidente di Italian Signature Wines Academy Marilisa Allegrini - e dunque, per i produttori di ISWA, un evento immancabile. Nel corso del tempo infatti è riuscita ad attirare espositori ed operatori di tutto il mondo, qualificandosi come punto di riferimento e fulcro internazionale del settore. Ribadisco che la nostra forma di partecipazione ci permette di scambiarci opinioni, idee, contatti e partner commerciali e, dunque, opportunità di business”.
Quasi 350 milioni di euro di fatturato, oltre 63 milioni di bottiglie prodotte, 2000 ettari di proprietà e 1200 dipendenti. Questi i numeri con cui ISWA si presenta alla 25esima edizione di ProWein, che ospiterà quest’anno oltre 6000 espositori, di cui 1700 italiani. Per ISWA si tratta di un appuntamento ormai tradizionale, in cui consolidare la sinergia e creare nuove opportunità commerciali.
Nata nel 2014, ISWA ha proprio l’obiettivo di percorrere ogni possibile strada per diffondere le migliori espressioni del Made in Italy del vino. È inoltre un’Accademia che promuove la cultura del vino italiano, attraverso la formazione di figure manageriali in ambito agrifood, con l’organizzazione di un Master in collaborazione con l’Università Vita e Salute San Raffaele e Intesa Sanpaolo, e con il supporto a Vinitaly International Academy.


ARCHIVIO