ALLEGRINI SOSTIENE GUGGENHEIM INTRAPRESÆ

IN ITALIA
al via il quarto master <br/> in filosofia <br/>del cibo e del vino
17 gennaio 2020

al via il quarto master
in filosofia
del cibo e del vino

Una tavola rotonda dedicata al rapporto fra cibo e sapere. L’evento — organizzato dall’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano — ha visto confrontarsi sul tema raccontando le proprie esperienze gli imprenditori del vino Marilisa Allegrini e Francesca Planeta, lo chef Andrea Berton, il pastry chef Ernst Knam, Carlo Pontecorvo di Ferrarelle, il docente universitario Gianni Moriani e il direttore e la co-direttrice del master UniSR in Filosofia del cibo e del vino: rispettivamente il filosofo Massimo Donà e Angela Frenda, food editor del Corriere della Sera e responsabile editoriale di Cook. L’incontro è stata anche l’occasione per presentare la quarta edizione di questo master di primo livello, nato proprio dall’idea che comprendere e saper raccontare l’unicità del cibo e del vino italiani sia sempre più centrale per operare in un mercato in costante crescita come quello del food&beverage. Il corso universitario, ideato per formare i manager enogastronomici del futuro, è nato dalla collaborazione tra l’Ateneo lombardo, le imprese vitivinicole del Gruppo Italian Signature Wine Academy (Iswa), Intesa Sanpaolo, oltre a una serie di aziende partner tra le più importanti nel settore agroalimentare, come Ferrarelle e Molino Quaglia. Le lezioni partiranno il 14 febbraio e per iscriversi c’è tempo fino al 24 gennaio. Tre le anime del corso con 360 ore di didattica concentrate nei fine settimana e 300 ore di stage: una propriamente filosofica e antropologica, una tecnica, un’officina della comunicazione.


ARCHIVIO